La Bestia

0
0
86

rage-of-depression-mark-sharer

 

Senza andare troppo lontano

vedi ogni giorno la Bestia immonda

che si impone.

Nelle battute, nel post  seguito

in quei commenti trasudanti odio.

E’ una lotta che dura ancora

è una guerra celata da menzogne.

Basata un nonnulla

basta sfiorare dei loro giochi la vacuità

e tutto esplode

senza più riserve, nell’agghiacciante verità.

Che strano scherzo ci ha fatto la natura !

Ci impone di essere, di continuare la specie

ma tra i due esseri c’è un abisso

di incomprensione, una tempesta

di emozioni tranello.

Prova ad emergere, ad essere pensante

donna che osi

ti arriva addosso un fango immenso

lo scherno atroce della bestia tracotante.

E quando nulla pende a suo favore

ricorre sempre all’arma certa

dell’imposizione. E’ cosi amaro

veder cambiare

colui che sembra l’amico da cherire*.

Gli occhi troppo aperti, il corpo irrigidito

e quelle urla da minacciata bestia immonda

ecco davanti un certo Mister Hyde

che oblia tutti, anche i più cari

che gli stanno intorno.

Come una belva che si sente attaccata

furioso agisce senza più vedere

e nulla sembra poter arrestare

quella primitiva rabbia nata in un istante.

E poi ci sono anche altre versioni

in apparenza un po’ evolute.

Stanno in agguato cercando occasioni

per propagare odio profondo

e per creare divisioni  tra quelli incerti

e pronti a rinnegare  l’origine unica

di un essere umano.

Il gran disprezzo per l’individuo

l’odio nascosto per un essere che è donna

riemergono  facendo sempre un immenso danno.

A nulla servono convegni seri e studi rari

l’essenza della Bestia rimane ancora tale e quale.

Quando si affloscia stanco di odiare

cerca una madre, non quella vera

che forse sà come dovrebbe agire

ma quella mitica

perdonatrice che accetta sempre ogni sua voglia

di uomo debole e inconsistente

ma che governa senza la ragione.

L’amaro cresce, anche se guardi in un ‘altra direzione.

Manca, è evidente, la consapevolezza

che non può esserci evoluzione

se non si impara a dominare

la bestia che, non troppo sopita

albergo dentro un ex troglodita

poco convinto che per far meglio in questo mondo

occorre almeno dare giusto spazio e riconoscimento

a chi di fatto ha sempre agito e costruito

e non soltanto giaciuto accanto.

Oh, sono tante le giustificazioni.

un padre assente o troppo violento

e un ambiente povero di tutto

anche di tenerezze e giuste punizioni.

Ma quanti sono i super favoriti

quelli ai quali la vita ha sempre dato

e che ora possono restituire tante attenzioni

senza chieder nulla ?

No, siamo tante le vittime di esclusioni

ma se del Mistero

che ci ha posti proprio qui

abbiamo appreso almeno un elemento

dobbiamo fare di tutto per non essere

 nemici di ogni altro fratello.

  • La grande muraglia

    Sei…sei, si, ancora sei la grande muraglia che protegge e confina e quella  forza che isti…
  • Evenos-temps rélatif

          Temps rélatif Mon coeur bat Trop de secondes Sur cette ligne chaque j…
  • Verso l’ignoto

      Navigare a vista è ora un’abitudine ma quando arriva il vento che forte ti so…
  • Accomodamenti

          L’insopportabile vuoto imposto ora è coperto con braccia rigide…
  • Ode à Léo (Éléonore)…Hubix Jeee

            Date de l’envoi : 2021-04-04 10:38:15 L’univers se…
Charger d'autres articles liés
  • Verso l’ignoto

      Navigare a vista è ora un’abitudine ma quando arriva il vento che forte ti so…
  • Accomodamenti

          L’insopportabile vuoto imposto ora è coperto con braccia rigide…
  • Ode à Léo (Éléonore)…Hubix Jeee

            Date de l’envoi : 2021-04-04 10:38:15 L’univers se…
Charger d'autres écrits par galatea
  • Verso l’ignoto

      Navigare a vista è ora un’abitudine ma quando arriva il vento che forte ti so…
  • Accomodamenti

          L’insopportabile vuoto imposto ora è coperto con braccia rigide…
  • Poi verrà il buio

      Quando vedrete le mie persiane chiuse e nel giardino saranno spente tutte le luci davant…
Charger d'autres écrits dans In italiano

Laisser un commentaire

Consulter aussi

I leoni naufragano sulla spiaggia di casa& Et à l’aube ?

I ruggiti possenti Fan tremar le pareti Di un mondo di specchi Dai riflessi un po’ fatui C…