Accueil Non classé Quel domani che forse non incontreró

Quel domani che forse non incontreró

0
0
34

E mentre s’ allunga la fase plateau

cerco di spostarmi

per vedere il domani.

Ma dov’ é andato ?

Nulla è  rimasto per inserirci

IL DOPO.

Intanto che quelli più  audaci

provano a inventarlo

ci provo anch’io , almeno

a desiderarlo:

Tanti ritorni  nove occupazioni

e un grande abbraccio a tutta la natura

e poi un rifiuto di quell’ immenso inutile.

Una radura di conclamata semplicità

e le colina dello stare insieme

Con su e giù  di adattamenti

con moltitudine di nuove visioni.

Poco e ancora meno da arraffare e un infinito

che umilmente dovremo imparare.

È poi il tempo, il tempo  » buono » quello che

vissuto insieme scioglie i timori

snellire gli addomi da opulenta superbia da Ego.

Mille tisane di socievolezza e un the verde

da sorseggiare con uno strambo

tanto curioso , spesso imbrattato

da troppo fango iffuso da Rete.

 

 

  • La grande muraglia

    Sei…sei, si, ancora sei la grande muraglia che protegge e confina e quella  forza che isti…
  • Evenos-temps rélatif

        Temps rélatif   Mon coeur bat Trop de secondes Sur cette ligne chaque j…
  • Il attend…in costruzione

  • Tel quel, sans rimes

      Deuxième semaine de presque liberté *ACCV. On commence à bouger comme il faut. Je v…
  • The lasting love

Charger d'autres articles liés
Charger d'autres écrits par galatea
Charger d'autres écrits dans Non classé

Laisser un commentaire

Consulter aussi

Comme à Peyton Place

Ces sont les premières expériences qui laissent en nous des traces indélébiles.. .Mes lect…