Accueil 2019 Quando Bianca e gli altri…

Quando Bianca e gli altri…

0
0
88

 

La mia voce ora è  troppo roca.

Ha sciolto note e si è raggelata

quando l’ invaso ha rotto ogni argine.

Bianca mi guarda, lo sguardo da Jean Harlow

e quelle rughe di pelle trasparente

mandano lampi, allerte già scampate.

Ma la vita è  oceano che non smette

di creare onde benevole e qualche maremoto

che nessun gioiello o amato talismano

potrà  arrestare anche

se hai curato ogni tuo capello

e hai indossato la blusa più  firmata.

Siamo in un  cerchio, cenacolo d’ afflitti

e i ricordi, infilati in anni belli

sono la medicina che ci farà

sognare quando stanotte

altri dolori ci faranno svegliare

e formulare ancora troppe domande

a quelle benedette stelle.

 

 

  • La grande muraglia

    Sei…sei, si, ancora sei la grande muraglia che protegge e confina e quella  forza che isti…
  • Evenos-temps rélatif

        Temps rélatif   Mon coeur bat Trop de secondes Sur cette ligne chaque j…
  • Sabato

      Silenzio e buio piombano qui quando non ci sei. A nulla serve la luce artificiale g…
  • Venerdi

        Ci sono giorni così confusi che mi  è difficile sottolineare un solo evento …
  • Giovedi

    Li Wenliang  a donné sa vie au cronavirus virus  maudit. Sa générosité sera oubliée et on …
Charger d'autres articles liés
  • Sabato

      Silenzio e buio piombano qui quando non ci sei. A nulla serve la luce artificiale g…
  • Venerdi

        Ci sono giorni così confusi che mi  è difficile sottolineare un solo evento …
  • Giovedi

    Li Wenliang  a donné sa vie au cronavirus virus  maudit. Sa générosité sera oubliée et on …
Charger d'autres écrits par galatea
  • Insieme alle mie ombre

      Le foto riemergono, nuovi fantasmi che senza mistero facebook ripropone. E condivido, an…
  • Cry Band cover

  • Sauter sur le 2020

    Et après milles pauses, un milliard de peurs je retombe encore  sous le charme  calme d&rs…
Charger d'autres écrits dans 2019

Laisser un commentaire

Consulter aussi

Courbes d’un ailleurs

    Si je pars … par la route du silence vers la courbe d’un ailleur…