Galatea Belga Broderies

Bienvenue sur mon blog . Un peu de ma vie mais pas nécessairement le plus essentiel…

21 mai, 2015

Mon ahi-ku

Classé dans : 2015,Loufoque — galatea @ 15:56

 

 

 

 

 

images

 

 

 

 

 

Je ris si peu…
j’immobilise l’ envie d’humour
mouche lassante
que je tapote comme un dessin
sur le blanc mur

S’enlarge, ennuyé, mon point de vie
et mes journées
vécues en silence
lentes , s’embrunent
sans clairs de lune

Je suis marais
palude stanca*
peut- etre en attente
d’une grenouille ou d’un brun crapaud
comme un Basho
mais pas inquiet
qui vient jazzer mes inertes eaux
denses, visqueuses, anarabiosées

*marais fatigué

 

 

19 mai, 2015

Cellulite & Ossidazioni

Classé dans : 2015,In italiano,Les autres,Life — galatea @ 17:25

 

 

 

 

 

meteorite

 

 

La vedi questa massa ?

La senti quanto è densa ?

Sono un meteorite

pressato da viventi

Peso

atomi di rabbia

frenato sotto i denti

Doleo*

centro di frustrazioni e inadempimenti

rituale quotidiano

di un triangolo in disordine

e molto fatiscente

 

Mi espongo

all’aria quasi fetida

a mille  ossidazioni

ruggine corrosiva di qualche volontà

del segno positivo

di un viver via dai  bruti

nel cerchio un po’ slabbrato

dell’etica ammuffita

e della zona rara chiamata  conoscenza

 

 

18 mai, 2015

Non c’eri al treno del sabato mattina

Classé dans : 2015,Amicizia,Gli amici poeti italiani,In italiano,Life — galatea @ 16:40

11096693_470837029740992_4405290889493759482_n

 

 

 

Succede, sai, anche se non ci sembra vero
che la polvere del tempo paia volare via
per colpa di un sorriso che hai raccolto
più per la condiscendenza che per altro
e così ti pare d’essere di nuovo in gioco

ma quando di sabato mattina attendi
il primo treno dopo la notte del venerdì
cerchi tra i visi noti, allineati sulla banchina
scruti con ansia, sperando in un ritardo,
nella speranza di un saluto, ma poi scopri
con rammarico che dovrai salire
sul tuo solito vagone freddo e poco illuminato

e non  udirai le parole che speravi ,
allora ti accomoderai avvolto dentro il bavero
alzato per il poco riscaldamento, e rassegnato
al viaggio dentro quell’inverno che non s’arrende
neppure di fronte a quella rosa rossa
del tuo giardino, talmente bella e affusolata
verso il cielo che hai voluto archiviare
prima che il gelo la chiudesse nella memoria

Un poco di sonno ti accoglierà condiscendente
quando avrai posato il tuo bagaglio  svuotato
di ogni attesa sopra la cappelliera
e non sarai deluso per le parole che non sono giunte
né sentirai il vuoto degli abbracci che speravi
di rubare nella penombra dei corridoi
non ti turberà più il ricordo dello scivolare
accolto dentro un corpo che ti attendeva,
l’attesa che ti ossessionava sarà finita
e scenderai quegli scalini dell’arrivo
dicendo con un sorriso quel verso
che tanto avevi amato in gioventù
 » sarai tu, dolce e chiara  »

Luiss
Luigi38

17 mai, 2015

Dissonanza cognitiva

Classé dans : 2015,Life,Un peu de moi... — galatea @ 8:43

10945026_346749922178034_7343264736030005454_n

16 mai, 2015

Brutta ! /Moche !

Classé dans : 2015,Non classé — galatea @ 8:06

10428539_350255115160848_5862487226271020415_n

10 mai, 2015

Castiglione…tra le Pagine Bianche

Classé dans : 2015,Journal,Les autres,Life — galatea @ 9:36

castiglione

1 mai, 2015

Ho incontrato la Mafia e aveva…i tuoi occhi.

Classé dans : 2015 — galatea @ 3:10
 

Adorable Rencontre |
juno39 |
Du polar à lier |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Instantanés littéraux d'Afr...
| Réflexions pédagogiques par...
| Abandons